fbpx

L’arredamento della camera da letto richiede attenzione, bisogna scegliere con cura i vari elementi che andranno a popolare il nostro ambiente cosi intimo e personale. Non parliamo soltanto di oggetti per il nostro relax come letto e poltrone, ma anche di armadi, cassettoni e relativi complementi d’arredo.

Arredamento camera da letto

La stanza per rilassarsi e riposare bene

La camera da letto, si tratta di un ambiente fondamentale all’interno di un’abitazione; chi di noi infatti non ci passa almeno una parte della giornata godendosi il proprio momento di riposo e di intimità? e come dimenticare i momenti speciali da condividere con le persone più care? Per tutti questi motivi è chiaro che l’arredamento di questa stanza svolge un ruolo di importanza, permettendoci inoltre di esprimere il nostro lato intimo nel migliore dei modi.

Nel nuovo millennio dove ormai molti sono costretti a vivere in appartamenti con metratura ridotta spesso la camera da letto viene adibita a svolgere anche altre funzioni; spesso vi troviamo il mobile porta tv con tutti i suoi accessori, uno spazio che svolga la mansione del soggiorno con  poltrone e divani, una libreria, un angolo scrivania dove allestire il proprio studio, una piccola palestra personale. Non è raro imbattersi anche in vasche idromassaggio nella camera da letto, tale soluzione però richiede una serie di interventi specifici per garantirne la sicurezza.

Il letto

Ovviamente il primo oggetto, deve essere comodo, spazioso, singolo o matrimoniale a seconda delle nostre esigenze. Non può mancare poi il comodino, per molti un oggetto indispensabile accanto al proprio letto. Troviamo poi l’armadio dove riporre i vestiti, il comò, tappeti scendiletto, lampade, tende e specchi.

Illuminazione

Nella maggior parte dei casi il letto viene è collocato in maniera tale che la luce proveniente dall’esterno entri dalla parte posteriore o anteriore del letto. Nell’installazione dell’impianto di illuminazione per rispettare le normative bisogna tenere conto dell’altezza del soffitto e dalla area espressa in metri quadri della stanza: se l’altezza del soffitto supera i 3 m e l’area della stanza è inferiore a 20mq la lampada che servirà da illuminazione deve essere installata ad un minimo di 80 cm dal tetto, garantendo cosi una illuminazione a tutte le zone della stanza. Se invece l’altezza pavimento-soffitto è meno di 3 metri la lampada può essere sistemata ad una distanza di 50 cm nel caso di una stanza di 20mq; per quel che riguarda ambienti più ampi è consigliabile installare più punti luce per ottenere un illuminazione ottimale.

Ogni lampadina adottata dovrà presentare una potenza di almeno 100/150 W, si consiglia l’acquisto di lampade a risparmio energetico per avere una significativa riduzione della bolletta della luce. Altre opzioni potrebbero essere i faretti che vengono installati direttamente nel soffitto oppure le lampade fluorescenti. Inoltre ogni comodino dovrebbe essere fornito di una piccola lampada talvolta vi sia la necessità di accendere la luce nella notte senza dover alzarsi fino all’interruttore principale della stanza. Per questo tipo di illuminazione si adoperano delle lampadine la cui potenza non superi i 40 W.

Come detto precedentemente nella stanza da letto possono trovarsi numerosi altri oggetti che non rientrino puramente nell’ambiente della stanza da letto; parliamo ad esempio della scrivania, in tal caso useremo come per i comodini una lampadina da 60 W. A molte persone piace anche installare delle luci che creino un illuminazione soffusa per i momenti di relax, tali lampade possono essere installate a muro oppure collocate nei diversi angoli della stanza.

Come scegliere i colori delle pareti

La colorazione classica è quella bianco/panna che rappresenta un colore pacato, ma questa non è la sola colorazione che può essere adottata per una camera da letto, sono molto usati anche i colori freddi come il verde il blu, l’azzurro o il lilla; essi sono in grado di ricreare un’atmosfera rilassante. Per coloro che vogliono caricarsi di buon umore già al mattino si consigliano tonalità forti che trasmettano energia al solo sguardo; parliamo del rosso, arancione e giallo. Si può lavorare anche sulla modalità di verniciatura, alla classica stesura si possono abbinare degli effetti particolari come lo stucco antico oppure il marmorino. Oltre alla colorazione delle pareti aiutatevi anche con l’oggettistica che avete nella stanza, le tende e la mobilia.

Il pavimento

Per una stanza cosi personale si sconsiglia l’uso di dei materiali freddi come il marmo o la resina; sono da preferire il legno o il parquet che trasmettono una sensazione di calore e ben si sposano con quelli che sono gli arredi tipici della camera da letto. Oltre a queste due soluzioni vi è anche la moquette che renderà la vostra pavimentazione morbida e piacevole ai vostri piedi. Molte persone scelgono anche il cotto che scelto in colorazioni calde come ad esempio la terra o il rosso riesce a ricreare un ambiente intimo. La regola generale è quella di scegliere un pavimento che con il suo colore vada in opposizione a quello degli arredi.


[Voti: 137    Media Voto: 4.9/5]