letto-camera-da-letto-classica

Va premesso che la scelta di un letto classico è anzitutto una scelta estetica, in quanto rispetto ad un letto moderno è molto meno pratico e funzionale oltre ad essere più ingombrante. Basti pensare che per la maggior parte si tratta di strutture con quattro gambe prive di box contenitori. Normalmente un letto di questo tipo è un letto in legno massiccio, lavorato, più o meno ricco di decorazioni e in molti casi imbottito e rivestito in tessuto o in pelle.

camera-da-letto-classica

La sua forma varia in base al periodo storico di riproduzione: linee dunque più semplici per i mobili classici – moderni, linee più elaborate e articolate per i letti più antichi. Ma oltre al legno è possibile scegliere anche altri tipi di materiali come il ferro battuto e l’ottone. Il primo, con i suoi disegni particolari e riccioluti, è più indicato per gli ambienti e gli stili semplici, il secondo, dal colore dorato, è invece consigliato per gli arredi eleganti e sfarzosi.

Di quest’ultimi una scelta particolare può essere il letto a baldacchino. Questo letto, tipico delle case dei nobili e dunque dallo stile prezioso, è caratterizzato dalla presenza di drappeggi e stoffe con la funzione di proteggere la persona, durante il sonno. Ovviamente un elemento fondamentale è il materasso atto a garantire la qualità del riposo. Altro elemento importante che non deve mai mancare è la testata, caratterizzata dalla presenza di fitte decorazioni.

armadio-camera-da-letto-classica

Alcuni modelli di letti poi, anche se non quelli di ultima generazione, sono provvisti anche di una pediera, che deve avere le stesse caratteristiche della testata. Tuttavia qualunque sia il tipo di letto scelto per la vostra camera da letto classica è sempre buona norma saperlo abbinare al resto dell’arredamento e dunque ben coordinato con l’armadio, i comodini, la specchiera ed eventualmente con le poltrone, i tappeti e le tende.


[Voti: 137    Media Voto: 4.9/5]